notizie dall'arcipelago - foglio informativo
www.lecinqueisole.it - Articoli d'approfondimento
La storia delle Tremiti, raccontata nei testi del prof. Pio Fumo News dalle isole Tremiti. Come arrivare - orari traghetti, porti d'imbarco. Da non perdere - visita su San Nicola, giri dell'isola, noleggio gommoni, acqua taxi per le cale più belle. Informazioni su hotel, alberghi, camere e bed & breakfast alle isole Tremiti. Ristoranti, pizzerie, cucina tipica. Informazioni, link e numeri utili. home
Notizie - opera di Nicola Di Pardo
Regolamentazione della riserva marina delle Tremiti Archivio del foglio informativo "Notizie dall'Arcipelago". Mappa delle Isole Tremiti Previsioni meteo della settimana Musica, pittura, arte in genere, alle Isole Tremiti Galleria fotografica tremitese, inviaci le tue foto e verranno pubblicate.
   
  -Articoli-
 
LETTERA D'INSEDIAMENTO PROLOCO ISOLE TREMITI
Di Nicola De Martino
16/03/08

 

Al Sig. Sindaco Giuseppe Calabrese alla Giunta Isole Tremiti

Regione Puglia Assessorato al Turismo On Massimo Ostilio

Regione Puglia Assessorato all’Ecologia Prof. Michele Losappio

Regione Puglia Assessorato Beni Culturali Musei Biblioteche Ricerche Dott. Domenico Lomelo

Regione Puglia Assessorato alla Solidarietà Dott.ssa Elena Gentile

Regione Puglia Assessorato Agricoltura Dott. Enzo Russo

Capitaneria Porto CF (CP) Comandante Antonio Sartorano

 

Oggetto: Insediamento Pro Loco Isole Tremiti

Egregio Sig. Sindaco, la presente per comunicarLe l’avvenuta costituzione della Pro Loco Isole Tremiti, Le allego l’atto notarile, e la registrazione all’U.N.P.L.I Puglia. Le ricordo che Lei è membro del Consiglio o può designare un sostituto. Per poter assolvere i molteplici compiti demandati dalle Regioni ad una Associazione Pro Loco e cioè:

a) valorizzazione delle risorse ed idonee iniziative dirette alla tutele e salvaguardia del patrimonio storico, culturale, folcloristico, ambientale e paesaggistico della località in cui è costituita l’associazione turistica pro loco;

b) promuovere ed organizzare iniziative e manifestazioni atte a favorire la conoscenza turistica e culturale della località;

c) richiamare ospiti e rendere confortevoli le condizioni generali di soggiorno;

d) sensibilizzare le popolazioni residenti per il raggiungimento degli scopi sociali del turismo e per l’ulteriore affermazione turistica della località;

e) fornire assistenza ed informazioni ai turisti.

E' necessario che Lei Sindaco e la Sua giunta oltre alla solidarietà necessaria aderisca alle nostre necessità operative. Tenuto conto della particolarità delle due Nicola De Martino, presidente Proloco Isole Tremitiisole, una ad alta densità turistica l’altra un centro storico desidero: Per l’isola di San Domino un locale (con servizi), nel Polifunzionale che oltre ad essere la sede della Pro loco sarà anche punto di informazione, penso che altro punto d’informazione turistica debba esserci al porto. Per l’Isola di San Nicola un locale nel municipio (con servizi), che oltre ad essere la sede della pro loco sarà anche punto di informazione, penso che altro punto d’informazione turistica debba esserci al porto. Con la costituzione della Pro Loco il Consiglio Direttivo vuole evidenziare e dare merito ad alcune persone che si sono distinte negli anni per la loro incessante opera a salvaguardia del patrimonio culturale e archeologico delle isole, come Gaetano Carducci, e chi a dedicato metà della sua vita a far conoscere l’affascinante storia delle Tremiti, come il Prof. Pio Fumo. Esprimiamo tutta la nostra stima e riconoscenza a Gaetano Carducci custode da sempre di un prezioso patrimonio archeologico di pezzi e di libri rarissimi. Desideriamo essere come Pro Loco i nuovi custodi di questo materiale che vogliamo esporre nella palazzina del restauro (fianco bar di Luciano Cafiero vicino la chiesa), in modo che tutti ne possano fruire. Questo locale verrà chiamato sala Gaetano Carducci in suo onore, in una cerimonia ufficiale con l’Amministrazione e la Pro Loco. Nella stessa manifestazione esprimeremo stima e gratitudine nominando il Prof. Pio Fumo Presidente Onorario della Pro Loco Isole Tremiti. Desidero inoltre non solo la gestione del museo ma la gestione dell’isola di San Nicola essendo essa un museo a cielo aperto. Desidero porre termine al pagamento di un euro da parte del turista per l’uso dell’ascensore, la pro loco intende percepire dal turista la somma di cinque euro (è meno della metà di quanto si spende per visitare un piccolo museo o sito archeologico) per poter visitare il castello o l’abbazia, o il monastero, o il meraviglioso museo a cielo aperto, San Nicola è tutto questo. Il museo a cielo aperto verrà fatto scoprire dalle nostre attuali guide (non dalle accompagnatrici dei gruppi), con indosso la divisa della pro loco con i mezzi audio visivi necessari, coperte da assicurazione e ben remunerate. In un contesto simile le guide non saranno sufficienti, con l’aiuto della Regione e del Prof. Pio Fumo né formeremo altre/i. Avremmo bisogno anche di altro personale, almeno il doppio degli attuali operatori che sono presso l’ascensore, serviranno alla salita delle mura, anche loro con la divisa assicurati e ben remunerati. Con il ricavato di questa operazione Sindaco oltre a remunerare i vari operatori e occuparci della manutenzione ordinaria e straordinaria di entrambi gli ascensori, potremmo finalmente occuparci del ripristino e della messa in sicurezza del sito archeologico di Diomede, e man mano di tutto il resto. Potremmo recuperare quel prezioso patrimonio logistico che sono le baracche servite ad ospitare gli operai e le loro famiglie per il restauro del monastero a la costruzione dell’ascensore. Servirebbero per ospitare d’estate volontari (scout, V.A.S. lega ambiente, ecc), e personaggi per le manifestazioni, d’inverno una delle due come punto d ’incontro sociale a San Nicola dove non ci sono locali adatti. Ricordo che ora finalmente dopo innumerevoli anni abbiamo delle piccole e piccoli tremitesi,una delle baracche adibita a ludoteca dove possano giocare in tutta sicurezza dove si possano proiettare film è indispensabile. Se l’attuale ubicazione delle baracche dovesse essere incompatibile con i progetti comunali non distruggiamole, ma spostiamole, iniziando a bonificare la zona denominata vasca unico spazio a San Nicola. La Pro Loco può assumere funzioni di vigilanza, controllare all’arrivo delle navi che i signori turisti siamo muniti del ticket del parco e ritirarlo per evitare il rischio che possa essere rivenduto. Mi rendo conto che la soluzione è un decreto in modo che il ticket del parco sia inserito nei biglietti delle compagnie marittime, ma prima che venga fatto passeranno anni, nel frattempo il ticket non deve essere un solo biglietto ma deve avere madre/figlia per facilitare il controllo mediante la serie. Se le mie informazioni sono esatte nel 2005 sono stati venduti 166.000 ticket del parco, a fronte di 166.000 euro noi abbiamo ricevuto solo 23000 euro in boe. Il Gargano continua imperterrito da decine di anni (almeno50), anche se siamo un moschino a confronto a defraudarci. Prima dicevano ai turisti diretti a tremiti che non valeva la pena visitarle che avrebbero trovato un deserto, così per anni abbiamo visto sbarcare migliaia di turisti che oltre a portarsi ogni genere alimentare si caricavano di grandi quantità di acqua, per rimanere delusi ed amareggiati una volta arrivati, noi altrettanto per i mancati guadagni. Ora continuano avendo scoperto un mezzo ancora più semplice, trattenendosi quello che non gli appartiene. Il pagamento dell’euro a persona è nato perchè doveva risolvere il principale problema di tremiti, lo smaltimento dei rifiuti. La nuova amministrazione che si insedierà dopo le prossime elezioni dovrà come primo punto chiedere conto e sbloccare questa situazione. Come Presidente della Pro Loco ho il dovere di esaltare tutte le potenzialità delle nostre isole, devo ritornare alle origini, devo guardare al passato e mettere a frutto in chiave moderna. Come Presidente della Pro Loco ho la possibilità di depositare progetti ed avere fondi perché questi si realizzino. Realizzare un progetto significa posti di lavoro per sempre, significa dare al turista un prodotto di qualità nato sulle isole. Uno dei tanti progetti a cui ho pensato ed ho la possibilità di far finanziare è di riportare la vite a Tremiti gli esperti della Regione ci diranno se dobbiamo rimettere il primitivo o visionando le caratteristiche della terra un bianco, il suolo sarà la parte non abitata di S. Nicola iniziando dal lato sud, si presta avendo anche vincolo archeologico. Le cantine saranno le attuali polveriere tutto nel rispetto del territorio esistente. Per compensare i tre anni della prima raccolta del nostro nettare, altro progetto sarà l’intensificazione della produzione del cappero e del rosmarino. Le isole vanno ripopolate questo può avvenire solo attraverso l’amore e la passione nel ricercare e seguire le nostre tradizioni, queste si tramuteranno in un beneficio per il turista e un vantaggio economico per noi. Desidero contribuire con l’amministrazione ad una nuova tutela del territorio e salvaguardia ambientale attraverso la raccolta differenziata, questo ci permetterà di smaltire facilmente anche ogni settimana plastica, vetro, carta cartone e metallo e di non rischiare mai più container pieni e compattatore al collasso. A tremiti è possibile aver una differenziata di almeno il 90%, dobbiamo bandire il sacchetto di plastica preferendolo a quello di carta, meglio se riciclata. Dobbiamo risparmiare l’acqua bene primario, dobbiamo pensare che abbiamo una centrale a gasolio dobbiamo pensare al solare installando pannelli per l’acqua calda dove sia possibile. La Pro Loco anche in questo caso potrebbe intervenire con un progetto o in compartecipazione con altra azienda. Non posso non menzionare l’orto del paradiso, offeso dalla grande quantità di materiale edile di ogni genere che giace (in alcuni casi tra l’indifferenza di molte amministrazioni), non solo lungo le vie comunali ma in ogni parte nel bosco. Intendiamo farci promotori di una mappatura dell’isola in modo da poter consegnare all’Amministrazione un documento dove con precisione sia individuato il sito utilizzato come discarica e se ne conosca la natura del materiale gettato, per facilitarne la rimozione. Saremo volontari disponibili nella rimozione e bonifica di queste aree, coinvolgendo tutti. A giugno subito dopo la fine delle scuole potrei portare 50 scout che sarebbero felici di aiutarci a rastrellare tutto il bosco e le cale. Voglio per questo un gesto di orgoglio e di solidarietà da i miei compaesani questi ragazzi devono trovare vitto ed alloggio tutti gli operatori devono ospitarne alcuni, fatevi avanti senza indugiare in modo che possiamo stilare subito una lista. Guardando al passato, per quanto riguarda le nostre radici, le nostre tradizioni mi corre l’obbligo di desiderare una Processione per il 15 di agosto un palo della cuccagna per il giorno 16 e la Gommonata per il 17, dove tutto possa essere fatto con calma, dove tutti, turisti e tremitesi possano partecipare. Sono profondamente convinto che questo sia possibile solo facendo partire per questi tre giorni tutte le navi entro le 17 senza ulteriori arrivi da Termoli. Solo in questo modo ci riapproprieremo delle nostre tradizioni solo in questo modo invieremo un messaggio di forte appartenenza. Non posso come Presidente non segnalare alla Sua attenzione Sindaco e all’amministrazione una grave anomalia, che come Pro Loco inevitabilmente ci procurerà seri problemi. L’anomalia riguarda la non previsione di un viaggio di traghetto comunale all’arrivo dell’ultimo aliscafo proveniente da Termoli, spesso chi deve raggiungere S. Nicola resta isolato in banchina a S. Domino. Tutti riconosciamo che non è più accettabile, facciamo uno sforzo insieme per risolvere il problema. Non sta a me dirLe quello che deve fare, anche se sembra chiaro che Lei deve indire subito una nuova gara e magari scoprire che qualcuno è disponibile a fare questo servizio per le stesse somme. A noi interessa che questa grave anomalia venga meno in tempi brevissimi, se dalla nuova gara non dovessero emergere cambiamenti, sono disponibile a far fronte in misura adeguata con le somme dell’entrata del castello, ma queste non sono ora disponibili e lo saranno se mai in estate inoltrata il problema va risolto subito e comunque prima che l’aliscafo inizi l’orario estivo. Altro sforzo deve essere fatto per assicurare (condizioni meteo marine favorevoli), il traghetto notturno tra le isole. Desidero chiarire ancora con forza che la Pro Loco nasce all’insegna della trasparenza dando a tutti i soci le stesse possibilità; di far parte del comitato direttivo, di poter usufruire dei locali e di ogni bene o servizio per gli scopi indicati dallo statuto. Desidero aggiungere inoltre che non va assolutamente fatto l’errore di politicizzare questa Pro Loco ne adesso con le amministrative vicine ne mai fino a quando io ne sarò Presidente. A tal proposito lancio un appello; impariamo a fare più politica e meno inciuci e dopo le elezioni l’avversario deve tornare ad essere il tuo paesano non un nemico. Noi intendiamo dialogare con l’amministrazione ma allo steso tempo saremo fermi e determinati nel voler assolvere il mandato datoci dalla Regione. Appena potremmo insediarci sarebbe utile un incontro con Lei Sindaco l’amministrazione i Presidenti delle cooperative motoscafi la Capitaneria di porto per vagliare le rispettive posizioni ed esigenze, un coordinamento può risolvere a spese zero molti problemi. Penso all’arrivo di tutte le navi a pochi minuti una dall’altra a grandi masse di persone che si trovano sulle banchine come sardine sotto il sole cocente ad attendere un motoscafo per traghettare, che essendo l’ultimo è stato impiegato anche quello per fare il giro delle isole. Un esempio, uno per tutti coordinandoci pensando cosa è meglio per quel turista, rivedendo gli arrivi delle navi che non potranno a loro piacimento attraccare una volta a san Nicola e l’altra a San domino (se non per forza maggiore), eviteremo che queste persone pensino di essere arrivate nella casba di Tangeri o in un girone dell’inferno. Che nessuno si offenda, è sempre possibile fare peggio ma anche meglio, dedichiamoci al meglio. Penso alla gestione da parte della Pro Loco della catenaria (almeno due una sotto S. Nicola l’altra sotto il Cretaccio), che ci permetterebbero di sistemare tutti i motoscafi, barche e gommoni ed avere boe da affittare al turista, recuperando risorse per la manutenzione della stessa, e lasciando finalmente il canale navigabile e sicuro. Sarebbe utile che negli auspicati futuri incontri siano presenti tutte le altre categorie professionali albergatori, ristoratori, noleggiatori di barche e gommoni, alimentari, proprietari di discoteche ecc quindi sollecito loro la partecipazione, e a nominare un responsabile per categoria. E’ evidente che la pro loco ha un grande lavoro da fare, molteplici impegni da assolvere per questo è importante che tutti, sentano la necessità di iscriversi, di diventare soci, solo con una grande partecipazione possiamo sperare di farcela per il semplice fatto che la pro loco è di tutti, ed è al servizio dei turisti di quei signori che ci fanno l’onore di venire a visitare la “nostra” isola, per raggiungerci spesso fanno un lungo e costoso viaggio. Desiderano al loro arrivo solo poche cose non le elenco perché tutti le conosciamo e sono le stesse cose che vogliamo trovare quando tocca a noi essere turisti. Mi aspetto tutto l’aiuto necessario da parte degli Assessori per le singole competenze, negli ultimi tre anni il quadro economico Tremitese è stato drammatico. Abbiamo riposto molte, forse tutte le nostre speranze nella Pro Loco, più servizi e migliore qualità per allungare l’estate. Aiutateci a realizzare i progetti menzionati, ci permetteranno di lavorare e di avere un futuro meno incerto. Distinti saluti Roma 12 marzo 2008

Il Presidente De Martino Nicola

N.B. Sono lieto di comunicarvi di aver preso accordi con una grande e conosciuta assicurazione che dal proprio listino farà uno sconto del 30% a tutti i soci Pro Loco per ogni tipo di polizza, altre di queste iniziative sono in corso.

   
   
  leggi gli altri articoli
  torna alla home
   
   
 
 
Suggerimenti
 
Cucina tipica tremitese, pesce locale pescato dal proprio peschereccio, offerte per gruppi e comitive.....
 
Gli specialisti dello spostamento marino alle isole Tremiti. Noleggio gommoni, servizio acqua taxi, assistenza a barche da diporto.
 
 
 
 

Torna alla home-page

 
Associazione le cinque isole ---- Pubblicità ---- Archivio giornale ---- contattaci
 
www.lecinqueisole.it è il sito dell'associazione culturale "Le cinque isole"
 

Tutte i disegni sono dell'artista Nicola Di Pardo

© 2007 www.lecinqueisole.it - tutti i diritti sono riservati
 
associazione culturale con sede alle Isole Tremiti